Dalla Preistoria al Rinascimento, i nuovi eventi del Mut

Dalla Preistoria al Rinascimento, i nuovi eventi del Mut

Dalla Preistoria alle guerre mondiali, dal Rinascimento al ventennio fascista. Toccano diverse epoche storiche i prossimi eventi in programma al Mut, Museo della Tonnara di Stintino. Si comincia venerdì 9 agosto alle 20 con la conferenza “Il più antico popolamento preistorico della Sardegna”. Partendo dalle ricerche emerse dallo scavo di S’Omu e s’Orku di Arbus, Margherita Mussi, docente di Archeologia preistorica dell’Università la Sapienza di Roma condurrà la platea alla scoperta delle abitudini dei primi gruppi di sardi, cacciatori e raccoglitori arrivati sull’isola novemila anni fa.

Racconta le guerre di trincea, la campagna del Nord Africa, lo sbarco in Normandia “Poesia & Musica. Frammenti di storia di Francesco Pais”, in scena sabato 10 agosto alle 20 sulla terrazza del museo. Tratto dai “Frammenti di storia” di Pais, lo spettacolo vede susseguirsi una serie di ballate, in italiano e in sardo, affidate alla voce di Lella Cucca e Carmela Arghittu, alle chitarre di Francesco Pais e Mauro Manca, alla batteria di Angelo Francesco Boi, al sax e al flauto di Mauro Fresi e alla chitarra basso di Gigi Pintus.

È dedicata a Leonardo da Vinci, in occasione dei festeggiamenti per il 500esimo anniversario della morte, la serata in programma domenica 11 agosto alle 21. Nella conferenza “Leonardo innovatore e simbolo del Rinascimento scientifico e tecnologico” Plinio Innocenzi, divulgatore scientifico e docente di Scienza e tecnologia dei materiali dell’Università degli studi di Sassari, si soffermerà sulle innovazioni nel settore della meccanica, sulle intuizioni avveniristiche e sulla cultura ingegneristica che a partire da Filippo Brunelleschi si è sviluppata in Italia nel periodo rinascimentale.

Inaugura lunedì 12 agosto alle 20 “Maree”, mostra personale di Marina Princivalle, artista romana di origini sarde. In esposizione, fino al 30 agosto, opere pittoriche e creazioni orafe. Se i dipinti, declinati nei toni del blu, stimolano una riflessione sul mare, le creazioni in metalli preziosi e semi preziosi sono piccole sculture che raccontano il legame dell’artista con l’isola. La mostra è visitabile tutti i giorni negli orari di apertura del museo, dalle 18 alle 23.

Commenti