Sassari:Resoconto Consiglio comunale

In apertura dei lavori, oggi, martedì 12 febbraio, il Consiglio comunale ha celebrato il Giorno del Ricordo perché «è oggi più forte che mai il dovere di ricordare». L’Assemblea civica, per il terzo anno, ha voluto «conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale», come previsto dalla legge del 2004 che ha istituito questa ricorrenza. La presidente Esmeralda Ughi ha letto la norma, ricordato i passaggi più importanti del discorso del presidente della Repubblica Sergio Mattarella che ha definito le foibe «un capitolo buio della storia nazionale e internazionale, che causò lutti, sofferenza e spargimento di sangue innocente». Sono inoltre intervenuti la consigliera Consuelo Sari, il consigliere Giuseppe Masala e il vice sindaco Fabio Pinna che ha chiuso il dibattito.

Sono poi state trattate brevi segnalazioni. Gli argomenti discussi durante la seduta:

Verifica del corretto avvio della contabilità armonizzata e analisi degli effetti sugli equilibri di bilancio, relazione della sezione regionale di controllo della Corte dei conti e approvazione prospetti. Si approvano i prospetti del conto del Bilancio 2015, del conto del Bilancio 2016, il prospetto della composizione per missioni e programmi del Fondo Pluriennale, il vincolato dell’esercizio 2015 allegato al rendiconto della gestione 2015, il prospetto della composizione per missioni e programmi del Fondo Pluriennale, il vincolato dell’esercizio 2016 allegato al rendiconto della gestione 2016. APPROVATO A MAGGIORANZA

Ridefinizione delle modalità di gestione della farmacia comunale Ottava – Villa Gorizia – San Giovanni e contestuale revoca delle delibere consiliari n. 89/2011, 7/2013 e 57/2013. Si stabilisce quale modalità di gestione della farmacia comunale n. 31 comprendente il territorio delle borgate di Ottava – Villa Gorizia – San Giovanni, la concessione di servizi da affidare a soggetti terzi selezionati tramite procedura di gara ad evidenza pubblica, ai sensi degli articoli 164 e seguenti del nuovo codice dei contratti pubblici anche tenuto conto della specifica normativa in materia di esercizi farmaceutici. Si ritiene congruo, in relazione ai contenuti del Business Plan, un periodo di 30 anni per la gestione del servizio. APPROVATO ALL’UNANIMITÀ

Ordine del giorno su “Discussione e approvazione di un Ordine del Giorno sulla crisi del settore agro-pastorale”. APPROVATO ALL’UNANIMITÀ

Commenti