SASSARI (SS): FURTO ALLA GIOIELLERIA BAJARDO, I CARABINIERI ARRESTANO LA RESPONSABILE.

NEL POMERIGGIO DI IERI I CARABINIERI DELLA SEZIONE OPERATIVA DEL NUCLEO OPERATIVO RADIOMOBILE DI COMPAGNIA DI SASSARI HANNO ESEGUITO UN’ORDINANZA DI CUSTODIA CAUTELARE AGLI ARRESTI DOMICILIARI EMESSA DALL’UFFICIO DEL G.I.P. DEL TRIBUNALE DI SASSARI NEI CONFRONTI DI R.F., SASSARESE CLASSE ’94.
LA DONNA, LO SCORSO 5 FEBBRAIO, ERA ENTRATA NELLA GIOIELLERIA BAJARDO, PIENO CENTRO STORICO DI SASSARI, RIUSCENDO AD ASPORTARE GIOIELLI PER UN VALORE COMPLESSIVO DI CIRCA 2500 EURO. L’IMPIANTO DI VIDEOSORVEGLIANZA DELL’ESERCIZIO HA REGISTRATO IMMAGINI INEQUIVOCABILI, DALLE QUALI SI EVINCE CHE LA DONNA, CHIEDENDO ALLA DIPENDENTE DI VEDERE ALCUNI ARTICOLI NON PRESENTI IN VETRINA, APPROFITTAVA DEI SUOI TEMPORANEI ALLONTANAMENTI PER IMPOSSESSARSI DI ALCUNI GIOIELLI POSTI SOTTO IL BANCONE PRINCIPALE.
L’ATTIVITÀ INVESTIGTIVA DEI CARABINIERI DI SASSARI HA FATTO IL RESTO; R.F., DONNA NOTA GIA’ NOTA AI MILITARI, ANNOVERA SVARIATI PROCEDIMENTI PENDENTI PER REATI CONTRO IL PATRIMONIO.
L’IDENTIFICAZIONE EFFETTUATA DAI CARABINIERI DEL NUCLEO OPERATIVO RADIOMOBILE HA INTEGRATO IN MODO DETERMINANTE LE IMMAGINI ACQUISITE, CONTRIBUENDO A COSTITUIRE UN QUADRO PROBATORIO DI GRAVE COLPEVOLEZZA A CARICO DELLA R.F.; LA PROCURA DI SASSARI, CHE HA CONCORDATO CON LE RISULTANZE INVESTIGATIVE, HA POI AVANZATO RICHIESTA DI MISURA CAUTELARE, DA CUI IL PROVVEDIMENTO DEL G.I.P..
IERI SONO QUINDI SCATTATE LE MANETTE PER LA R.F., CHE VENIVA POSTA AGLI ARRESTI DOMICILIARI PRESSO LA PROPRIA ABITAZIONE.

Commenti
Pubblicità