Il Presidente della Regione, Christian Solinas, nominato Commissario straordinario per la viabilità.

Opere finanziate per oltre 1 miliardo. Accolta la richiesta della Sardegna. Il Presidente: “Al lavoro per garantire ai sardi collegamenti sicuri e veloci, per combattere l’isolamento e creare sviluppo”

È una grande vittoria politica della Sardegna, dice il Presidente Solinas: l’Isola è protagonista delle proprie scelte e del proprio futuro. Abbiamo fin dall’inizio della Legislatura sostenuto come prioritario l’obiettivo di realizzare una moderna ed efficiente rete viaria che potesse creare le condizioni di sviluppo economico e sociale della nostra regione.

Presidente Christian Solinas

 Cagliari, 11 settembre 2020 – Il Presidente della Regione Christian Solinas è Commissario straordinario per la viabilità della Sardegna. La comunicazione è stata inviata dal Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Enrico Giovannini. È stata così accolta la richiesta di commissariamento per lo sblocco di dieci tra le principali opere stradali dell’Isola, del valore di oltre 1 miliardo di euro.
È una grande vittoria politica della Sardegna, dice il Presidente Solinas: l’Isola è protagonista delle proprie scelte e del proprio futuro. Abbiamo fin dall’inizio della Legislatura sostenuto come prioritario l’obiettivo di realizzare una moderna ed efficiente rete viaria che potesse creare le condizioni di sviluppo economico e sociale della nostra regione. Oggi arriva la riposta tanto attesa, che ci consentirà di porre rimedio alle gravi lacune relative alla sicurezza stradale e ad agevolare il trasporto delle persone e delle merci, oltre che a dispiegare importanti effetti nella lotta all’isolamento dei territori che questa Giunta ha individuato tra gli obiettivi prioritari, ha detto il Presidente della Regione Solinas.
Il ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibile Giovannini, continua il Presidente, ha condiviso con noi la necessità di adottare gli strumenti commissariali previsti dalla normativa vigente al fine di accelerare le opere in ritardo realizzativo, unico modo per realizzare collegamenti sicuri, veloci ed efficienti tra i territori.
Sul fronte dei costi, ha evidenziato ancora il Presidente, non è previsto alcun aggravio per le casse regionali dato che, così come da noi richiesto, al commissario non spetta alcun compenso o emolumento aggiuntivo a carico della finanza pubblica. Un altro importante segnale di attenzione che vogliamo dare alla Sardegna e ai sardi, ha detto il Presidente.
L’incarico ha durata fino alla consegna degli interventi realizzati. Il Dpcm. Il Commissario straordinario sovraintenderà alla programmazione, progettazione, affidamento esecuzione dei seguenti interventi infrastrutturali sulla rete stradale sarda

1. SS131, completamento itinerario Sassari-Olbia – potenziamento, messa in sicurezza della SS 131 dal km 192+500 al km 209+500 (1 lotto); SS131, completamento itinerario Sassari-Olbia – potenziamento, messa in sicurezza della SS 131 dal km 192+500 al km 209+500 (2 lotto)
2. SS 554, (ex 125) cagliaritana, connessione tra la 554 e la nuova SS 554
3. SS554 cagliaritana, adeguamento dell’asse attrezzato urbano ed eliminazione delle intersezioni a raso – primo intervento funzionale (dal km 1+500 al km 7+100)
4. SS554 cagliaritana, adeguamento dell’asse attrezzato urbano ed eliminazione dell’intersezione a raso, secondo intervento funzionale (dal km 7+100 al km 11+850)
5. SS130, eliminazione degli incroci a raso da Cagliari a Decimomannu dal km 3+100 a 15+600
6. SS291, lavori di costruzione del lotto 1 da Alghero a Olmedo in località Bivio cantoniera di Rudas (completamento collegamento Alghero-Sassari) e del lotto 4 tra Bivio Olmedo e aeroporto Alghero-Fertilia (bretella per l’aeroporto)
7. SS195 Sulcitana Cagliari-Pula, completamento dell’itinerario Cagliari-Pula; collegamento con SS 130 e aeroporto Cagliari-Elmas lotto 2
8. SS126, realizzazione nuovo collegamento terrestre dell’istmo con l’isola di Sant’Antioco e della circonvallazione di Sant’Antioco
9. Nuova SS125/133 BIS Olbia-Palau tratta Olbia Nord al km 330+800 San Giovanni; nuova SS125/13 BIS Olbia Palau tratta Arzachena-Palau da svincolo di Arzachena nord al km 351 dell’attuale SS125 – primo stralcio
10. SS125 tronco Tertenia-San Priamo: lotto primo, stralcio secondo.

Alghero,11 settembre 2021 – “La nomina del Commissario straordinario per la strada a 4 corsie Sassari – Alghero nella persona del Presidente Solinas costituisce un evento cardine per il rilancio del territorio del nord ovest della Sardegna.” 

Così l’ex sindaco di Alghero Marco Tedde commenta la tanto attesa nomina del Commissario per una infrastruttura viaria che il territorio attende da decenni.

“Ora occorre andare spediti verso lo sblocco dei lavori e il completamento di questa infrastruttura essenziale per un corretto sviluppo del territorio del nord ovest della Sardegna –sottolinea Tedde-.” 

Tedde ricorda che fin dal 20 luglio 2020, a distanza di qualche giorno dal varo del Decreto Semplificazioni poi  convertito in legge dello Stato, Forza Italia sostenne la tesi secondo la quale era una norma perfettamente applicabile alla Sassari-Alghero, anche in relazione ai poteri attribuiti ai Commissari  per l’esecuzione degli interventi e per la loro accelerazione. La norma prevede, infatti,  che il Presidente del Consiglio dei ministri, con proprio decreto adottato  previa intesa con il Presidente della Regione interessata, possa nominare un Commissario Straordinario per gli interventi infrastrutturali che comportano un rilevante impatto sul tessuto-socio-economico a livello regionale o locale.  Da allora –ricorda Tedde- si sono susseguiti gli appelli delle forze politiche del territorio, di maggioranza e di opposizione,  e dello stesso Consiglio Comunale di Alghero, e le interlocuzioni con il Presidente Solinas che ha sempre garantito con i fatti il suo impegno.” Tedde sottolinea che secondo il decreto semplificazioni i Commissari straordinari possono essere abilitati ad assumere direttamente le funzioni di stazione appaltante, operano in deroga alle disposizioni di legge in materia di contratti pubblici e provvedono ad esercitare le loro funzioni anche a mezzo di ordinanze. “Ora siamo certi che il Presidente Solinas, che ringraziamo per il sostegno dato al territorio in questa difficile fase, in questa sua nuova veste saprà applicare tempestivamente il Decreto semplificazioni  per recuperare almeno in parte i decenni perduti –chiude Tedde.”. 

MARIO BRUNO: COMMISSARIAMENTO QUATTRO CORSIE SASSARI – ALGHERO: ORA PER SOLINAS NON CI SONO PIÙ SCUSE

Il Ministro Giovannini è stato di parola: trovata l’intesa col presidente della Regione, come prevede la legge per le regioni a statuto speciale, lo stesso Solinas è stato nominato commissario per le opere della viabilità stradale in Sardegna. Tra queste la Sassari – Alghero, come avevamo chiesto con Marco Tedde congiuntamente qualche mese fa. Ora non ci sono più scuse. Reperite le risorse nel 2015 con lo “sbloccaItalia”, mantenute negli anni grazie ad un’azione incalzante sui governi, ribaltato il parere VIA negativo col governo Conte, mentre Solinas attendeva incautamente il TAR, ora, lo stesso Solinas deve accelerare sull’appalto entro fine anno per non incorrere in altre proroghe con emendamenti di legge. 150 milioni per un’opera da completare quanto prima nei chilometri che separano Rudas da Alghero, compresa circonvallazione e bretella per l’aeroporto. Un’opera fondamentale per la Sardegna i cui lavori, a questo punto, devono iniziare al più presto. 

Commenti
Pubblicità