Bruno Corda è il primo rappresentante degli Azionisti della Natzionale Sarda

Bruno Corda, 54 anni, assicuratore di Cagliari, è stato eletto Rappresentante degli Azionisti della Natzionale Sarda durante la prima Assemblea degli azionisti che si è tenuta ieri a Pabillonis.

«Il rappresentante degli azionisti è un ruolo fondamentale di raccordo tra gli oltre 1300 azionisti della Natzionale Sarda e la dirigenza che sta portando avanti il progetto – ha commentato Gabrielli Cossu, presidente di FINS – Federatzione Isport Natzionale Sardu – A partire da oggi avremo un canale in più per ascoltare e accogliere le proposte che arrivano dai nostri supporter e tifosi.»

La prima campagna di azionariato popolare che si è svolta alla fine del 2018 è stata fondamentale per finanziare e sostenere le prime attività della Natzionale, compresa la prima partecipazione internazionale nel torneo Europeo nella categoria No Limits e lo storico debutto di Nuoro.

«Una delle idee che è emersa durante l’Assemblea degli azionisti e di cui mi farò portavoce – ha dichiarato Bruno Corda – è la riapertura a breve della possibilità di sottoscrivere l’azionariato per i tanti sardi che non hanno avuto l’opportunità di farlo durante la prima campagna ma che ora vogliono partecipare attivamente a questa avventura. Un altro punto che è stato condiviso è la creazione di fans club, per dare visibilità e punti di incontro nel territorio per tutti gli azionisti e tifosi. E naturalmente sarò a disposizione di tutti gli azionisti per raccogliere ulteriori suggerimenti e consigli per far crescere al meglio questo sogno che si sta trasformando man-mano in realtà.»

«A Bruno, a nome di tutta la Federatzione, va il ringraziamento e gli auguri di buon lavoro per l’incarico. – ha concluso Gabrielli Cossu – I prossimi impegni che ci vedranno impegnati, a partire dall’amichevole con la Corsica, non possono prescindere dal calore e dal supporto che fino ad oggi ci hanno dimostrato i sardi e in particolare i nostri azionisti. Siamo certi che anche grazie allo strumento all’azionariato, l’affetto e la passione verso questa squadra che rappresenta tutto il nostro popolo continuerà a crescere.»

Commenti