Default image

admin

Cagliari, scelto il sostituto di Semplici. Squadra rossoblù affidata a Mazzarri

Alla fine i rumors si sono concretizzati e sarà Walter Mazzarri, 60 anni toscano, a guidare il Cagliari dopo l’esonero di Leonardo Semplici. Manca ancora l’ufficialità da parte della società, ma da quanto si apprende e come riportato su diverse testate sportive online, per lui Giulini avrebbe offerto un contratto biennale. Il tira e molla è durato un pomeriggio, dopo il rocambolesco esonero di Semplici che sino a poche ore prima aveva incassato la fiducia del presidente nonostante l’imbarcata casalinga contro il Genoa. Mazzarri, che da oltre un anno non guida una squadra, ha battuto al fotofinish la concorrenza di Lopez (dato per certo subito dopo l’addio di Semplici) e di Iachini.LEGGI ANCHE: Calcio, il Cagliari dice addio a Semplici: attesa per il nuovo allenatore rossoblù Il nuovo allenatore rossoblù dovrà immergersi subito in clima campionato anche perché dopo aver raccolto solo un punto in tre partite, (pareggio casalingo con lo Spezia e sconfitte con Milan e Genoa) il Cagliari domenica prossima sarà impegnato in uno scontro difficile all’Olimpico contro la Lazio. M.S.

Successo nazionale per i borghi sardi: “Occasione di crescita per il turismo”

La Sardegna ha riscosso un grande successo in occasione del tredicesimo Festival nazionale dei Borghi più belli d’Italia che si è tenuto nei giorni scorsi sul lago di Garda. Nello stand, curato dal coordinamento regionale, sono stati presentati cinque borghi: Bosa, Carloforte, Castelsardo, Posada e Sadali, con i relativi prodotti artigianali, gastronomici. Apprezzatissimi anche i vini e l’immancabile mirto. Lo stand sardo è stato visitato nel fine settimana da migliaia di persone, fra semplici visitatori, aficionados della Sardegna, buyer, tour operator ed alcuni personaggi assai noti come il patron di Eataly, Oscar Farinetti, o la ministra per gli Affari regionali Maria Stella Gelmini. La manifestazione è stata l’occasione per fare il punto sul turismo nei borghi, che sempre più si consolida come il terzo pilastro dell’offerta turistica nazionale, con oltre 30 milioni di presenze nel 2019, un vistoso calo del 40 per cento nel 2020, e comunque assai più contenuto rispetto alle perdite di presenze al turismo nelle città d’arte, al marino-balneare ed agli altri segmenti caratterizzanti la proposta turistica dell’Italia.Nel 2021, i dati ancora parziali, tracciano una nuova importante crescita delle presenze nei borghi più belli d’Italia, che dovrebbe attestare i dati al livello prepandemia. Molto interessante nell’occasione è stata la relazione della professoressa Magda Antonioli, docente dell’Università Bocconi, che ha presentato una approfondita ricerca sull’esperienza turistica ed enogastronomica nei borghi. “L’interesse dei visitatori, dei tour operator verso i borghi più belli d’Italia e quelli sardi in particolare – ha detto Franco Cuccureddu coordinatore regionale dei borghi più belli della Sardegna – fa ben sperare per la ripresa della crescita del turismo nei borghi, che nella nostra Isola si coniuga con l’offerta balneare ma anche con quella culturale, eno-gastronomica, escursionistica, consentendo una reale possibilità di lavoro ben oltre la stagione estiva”. Per il futuro l’obiettivo è portare la manifestazione in Sardegna, “magari nel 2024, considerato che le prossime edizioni sono già state programmate, a partire da quella del prossimo anno che si terrà in Abruzzo”.

Draghi, opporsi a chi vuole privarci dei valori in nome della fede

 "La religione non deve essere mai strumentalizzata. Nei casi peggiori, è stata usata per giustificare la violenza, la privazione dei diritti fondamentali, o indirizzare il favore popolare verso fini politici molto terreni. Al terrore, alla sopraffazione anche subdola che vuole privarci dei nostri valori in nome della religione dobbiamo opporci". Lo dice il premier Mario Draghi al G20 Interfaith Forum, a Bologna. [embedded content]  In Afghanistan "negli ultimi giorni, stiamo assistendo a immagini che ci riportano agli anni più bui nella storia del Paese. In particolare, alle donne, che negli scorsi venti anni avevano riacquistato diritti basilari, come quello all'istruzione, oggi rischia di essere vietato persino di praticare sport, reprimendo altresì la loro rappresentanza nel governo. Come comunità internazionale abbiamo un obbligo morale verso un Paese in cui siamo stati per venti anni", sottolinea Draghi. "Un obbligo di aiuto umanitario, di prevenzione del terrorismo, di sostegno alla tutela dei diritti umani", aggiunge. "L'altro dovere che abbiamo come Occidente, e in particolare come Europa, è la tutela di chi decide di lasciare l'Afghanistan. L'Italia ha aiutato circa 5.000 cittadini afghani a fuggire dagli enormi rischi a cui erano esposti. È stato uno sforzo significativo, di cui dobbiamo essere orgogliosi, ma che non può esaurirsi ora. L' Ue non deve ignorare il dramma di queste persone, né la portata storica di questi eventi", afferma il premier. "Dobbiamo dimostrare di essere all'altezza di questa crisi e dei valori che diciamo di rappresentare", ha aggiunto."Per sconfiggere la pandemia, la campagna di vaccinazione deve procedere spedita ovunque. Solo così potremo salvare vite, frenare il contagio, evitare l'emergere di pericolose varianti. A oggi, però, soltanto il 2% della popolazione dei Paesi più poveri ha ricevuto almeno una dose di vaccino - a fronte del 42% della popolazione mondiale. Al Global Health Summit di Roma, le case farmaceutiche hanno promesso di fornire entro la fine di quest'anno 1,3 miliardi di dosi a prezzi calmierati per gli Stati a basso e medio reddito. Altri 2 mld saranno distribuiti entro il 2022", spiega il premier.

E’ il Sindaco di Oliena Sebastiano Congiu il nuovo presidente della Comunità Montana Gennargentu Supramonte e Barbagia.

E’ il Sindaco di Oliena Sebastiano Congiu il nuovo presidente della Comunità Montana Gennargentu Supramonte e Barbagia.Lo ha eletto all’unanimità il consiglio nella sede di via Basilicata a Nuoro.Congiu subentra a Maria Itria Fancello sindaca di Dorgali, che ha convocato…