Narcao Blues: domani (sabato 24 luglio) a Narcao (Sud Sardegna)penultima serata con Neal Black & The Healers,e la formazione lettone Latvian Blues Band.

Penultima serata domani (sabato 24 luglio) in piazza Europa a Narcao, per la trentunesima edizione di Narcao Blues, il festival organizzato dall’associazione culturale Progetto Evoluzione, in programma fino a domenica (25 luglio) nel cuore del Sud Sardegna. Nel primo set a stelle e strisce (come sempre alle 21.30), protagonista sarà il chitarrista e cantante texano Neal Black, tra i più noti e apprezzati esponenti del blues statunitense, definito dalla critica come “The Master of High Voltage Texas Boogie”. Astro di prima grandezza nel firmamento internazionale del genere di matrice afroamericana, Black è maestro nel fondere Texas blues, rock e roots music, abilità che nella sua ultratrentennale carriera gli hanno permesso di condividere il palco e lo studio con alcuni dei più grandi bluesman della storia, come Robben Ford, Popa Chubby e Chuck Berry, tra gli altri. La sua timbrica vocale, grave e roca, ricorda quella di Tom Waits e Howlin’ Wolf, e la sua tecnica tra le sei corde, veloce e accattivante, gli ha permesso di sviluppare nel tempo uno stile personale e riconoscibile che, dopo la morte di Johnny Winter, lo rende tra i massimi strumentisti viventi. Negli anni ha raccolto recensioni a pieni voti da importanti riviste come Rolling Stone, raggiungendo in diverse occasioni le vette nelle classifiche radiofoniche europee. A Narcao suonerà con la sua band, The Healers, che vede Mike Lattrell al pianoforte, Abder Benachour al basso e Natan Goessens alla batteria.

Arriva invece da Riga, in Lettonia (sulle sponde del Mar Baltico), la seconda band protagonista del secondo set: alle 22.30 sul palco di piazza Europa amplificatori e riflettori si accenderanno per la Latvian Blues Band, formazione tra le più interessanti del panorama europeo contemporaneo, primo ensemble europeo della storia a partecipare nel 2005 al Chicago Blues Festival, con il suo repertorio ispirato da storici interpreti come B.B. King, Albert Collins, T-Bone Walker e Muddy Waters. Al centro dei riflettori ci saranno Janis Bukovskis alla voce e alla chitarra, Artis Locmelis alle tastiere e organo Hammond, Viesturs Grapmanis alla tromba, Arturs Sebris al sassofono baritono, Marcis Kalnins al basso e Rolands Saulietis alla batteria. La loro è una musica che trova la sua personalissima sintesi tra standard e composizioni originali, muovendosi abilmente dallo stile di New Orleans fino al Chicago Blues.

Narcao Blues vivrà l’ultima giornata di questa trentunesima edizione domenica 25 luglio con un imperdibile triplo appuntamento dedicato alla scena blues sarda: si comincia alle 21.30 con la proiezione di “The Search”, il docufilm di Diego Pani che racconta il viaggio compiuto nel profondo sud degli Stati Uniti dal duo Don Leone, formato dai sulcitani Donato Cherchi e Matteo Leone. Questi ultimi saranno sul palco subito dopo per il primo set musicale, succeduto circa un’ora dopo (alle 23.30) da un’altra band di primo piano del blues targato Sardegna: i King Howl, di Diego Pani (voce e armonica), con Marco Antagonista alla chitarra, Alessandro Cau al basso e Alessandro Sedda alla batteria. BIGLIETTI E ABBONAMENTI – I biglietti interi per le serate di mercoledì 21, giovedì 22, venerdì 23 e sabato 24 luglio costano 12 euro, 10 i ridotti; il biglietto per la serata di domenica 25 luglio costa 5 euro; 30 euro è invece il costo dell’abbonamento per le cinque serate. A tutti i prezzi vanno aggiunti i diritti di prevendita. Biglietti e abbonamenti si possono acquistare online e nei punti vendita del circuito Boxoffice Sardegna e attraverso il portale www.narcaoblues.it. Come già nella passata edizione, nel rispetto delle misure anti-covid, le serate avranno i posti limitati a quattrocento spettatori (duecento in più rispetto allo scorso anno). Apertura dei cancelli alle ore 20: non sarà necessario munirsi di green pass per assistere agli spettacoli, ma a tutti gli spettatori verrà rilevata la temperatura all’ingresso. La trentunesima edizione di Narcao Blues è organizzata dall’associazione culturale Progetto Evoluzione con il contributo dell’Assessorato della Pubblica Istruzione, Sport e Spettacolo e dell’Assessorato del Turismo della Regione Autonoma della Sardegna, della Fondazione di Sardegna e con il patrocinio del Comune di Narcao. Per informazioni, la segreteria dell’associazione culturale Progetto Evoluzione risponde all’indirizzo di posta elettronica [email protected]e al numero 0781875071. Notizie e aggiornamenti sul sito www.narcaoblues.it e alla pagina www.facebook.com/narcao.bluesIL FESTIVAL – Narcao Blues prende vita nel 1989 per iniziativa dell’associazione culturale Progetto Evoluzione, nata l’anno prima con l’obbiettivo di contribuire alla crescita e lo sviluppo socioculturale del Sulcis, con una particolare attenzione verso i giovani. Oltre al festival vari progetti paralleli sono nati nel corso del tempo, dal South In Blues alla Gospel Explosion (rassegna itinerante che si tiene a dicembre), e poi seminari e conferenze per le scuole: iniziative che dimostrano come l’attività dell’associazione culturale Progetto Evoluzione e del proprio staff sia in continua crescita ed espansione, nonostante le difficoltà e le sfide che si presentano ogni anno. Di recente il Narcao Blues si è anche messo in luce per essere uno dei festival fondatori dell’Italian Blues Union, l’unione degli organizzatori e appassionati di blues dello Stivale. L’associazione fa capo alla più estesa European Blues Union, realtà che riunisce al suo interno ben ventitré nazioni. Il festival fa parte dell’Italian Blues Union, l’associazione che riunisce l’intero mondo del blues nazionale e che si riconosce sotto l’insegna dell’European Blues Union – di cui è rappresentante per l’Italia proprio il direttore artistico di Narcao Blues, Gianni Melis – e ha ospitato nel corso di tre decenni alcuni tra i nomi più rilevanti della scena blues mondiale, come Michael Coleman, Popa Chubby, Canned Heat, Mick Taylor, Eric Sardinas, John Mayall, Peter Green, Larry Carlton, James Cotton, Lucky Peterson, Luke Winslow-King, Billy Gibbons, Otis Taylor, tra gli altri. * * *

Associazione culturale Progetto Evoluzione
via Carbonia, 11 – 09010 NARCAO (CI)
tel/fax: 0781 87 50 71 • e-mail: [email protected]
www.narcaoblues.it

Commenti
Pubblicità