NUORO, ALIUN: LAVORARE IN SICUREZZA IN OSPEDALE AI TEMPI DEL CORONAVIRUS

LAVORARE IN SICUREZZA AI TEMPI DEL CORONAVIRUS: AL VIA DA OGGI A NUORO I CORSI PER L’INTUBAZIONE DEL PAZIENTE RIVOLTO AI MEDICI E INFERMIERI DI CARDIOLOGIA

 

Al via per medici e infermieri l’alta formazione per lavorare in sicurezza in ospedale e contrastare nei modi più opportuni l’emergenza in corso.

Al San Francesco di Nuoro da questa mattina grazie all’Ailun e al suo braccio operativo Simannu (Centro simulazione medica Nuoro) inizia un corso di addestramento per l’intubazione orofaringea per operatori sanitari/ emergenza Covid 19. Il responsabile dell’ufficio formazione ATS Sardegna, dottor Gianni Salis ha dato immediato assenso al progetto, così come la direzione sanitaria della Asl di Nuoro.

Un passaggio fondamentale che ha consentito all’Ailun di predisporre rapidamente il team per l’addestramento del personale, ovviamente nel rispetto di tutte le norme dettate dai DPCM delle ultime settimane.

 

FORMAZIONE IMMEDIATA

La gravissima situazione originata dalla pandemia causata dal Virus COVID-19 ha convinto alcuni operatori dell’unità operativa di Cardiologia dell’Ospedale San Francesco di Nuoro, diretta dal dottor Gavino Casu, a chiedere di poter essere formati “in sicurezza” e in tempi utili, alle manovre di intubazione che potrebbero rendersi necessarie qualora si verificassero le condizioni per cui non fosse sufficiente il numero di rianimatori disponibili, ai quali normalmente è demandata l’esecuzione di questa manovra.

Il Centro di Simulazione SIMANNU di AILUN con sede a Nuoro è in grado di poter soddisfare questa richiesta, in tempi rapidissimi e con procedure didattiche collaudate e adattate alla situazione contingente di urgenza e gravità. Si inizia dunque subito con la formazione di 10 medici e 10 infermieri di Cardiologia, anche se rimane ovviamente aperta l’eventuale necessità /opportunità di formare di formare altri operatori.

OBIETTIVI DEL CORSO

La mission del corso è di fornire al partecipante gli elementi necessari per acquisire le abilità tecniche relative all’esecuzione di una intubazione orotracheale, in circostanze di urgenza in cui non è possibile disporre di un numero sufficiente di rianimatori.

LOGISTICA E ORGANIZZAZIONI

La formazione verrà erogata in sicurezza in tutte le sue fasi, nel rispetto delle disposizioni ministeriali e degli enti scientifici che hanno emesso indicazioni e linee guida specifici per l’emergenza epidemiologica in atto. Tutti coloro che a qualunque titolo parteciperanno alle diverse fasi della formazione, dai coordinatori agli operatori sanitari in addestramento, saranno dotata dei DPI (dispositivi di protezione individuale) adeguati, forniti dalla Direzione del San Francesco ed inoltre saranno utilizzati per le manovre di intubazione task e manichini di ultima generazione di cui il nostro centro dispone. La stazione di addestramento prevede la presenza di un istruttore, del tecnico di simulazione e degli operatori di cardiologia che entreranno due alla volta (un medico e un infermiere).  Tra una prova e l’altra si procederà alla sanificazione delle superfici, dei presidi e ad alla areazione del locale.

“C’eravamo con la mostra attività di formazione in passato con corsi mirati per gli operatori sanitari, tra cui vorrei ricordare quello sulla gestione dell’emergenza in ambito ospedaliero, aimè diventato di stringente attualità e ci siamo anche ora in questo periodo particolarmente difficile”, ha detto il presidente dell’Ailun Lorenzo Palermo, che rimarca il ruolo sociale della Libera università nuorese, negli anni fortemente legata ai bisogni e necessità del territorio.

 

Commenti