Benemerenza civica a Luca Ortu – prologo in Cattedrale prima dell’atteso concerto di Paolo Fresu e I Virtuosi Italiani

Paolo Fresu e I Virtuosi Italiani a Santa Maria, domenica speciale per Luca Ortu

Prima del concerto l’algherese protagonista del gesto eroico di Francavilla a Mare riceverà la benemerenza dal Sindaco Mario Bruno

Alghero, 21 dicembre 2018 – C’è grande attesa   per il secondo concerto della rassegna JazzAlguer, in programma domenica 23 dicembre ad Alghero nella Cattedrale Santa Maria, con inizio alle 21.30. Paolo Fresu e I Virtuosi Italiani saranno in scena con il progetto “Back to Bach”. La tromba di Paolo Fresu interagisce con I Virtuosi Italiani, uno degli ensemble più versatili e apprezzati del panorama colto contemporaneo, facendo rivivere il barocco nella cifra jazzistica, in un viaggio musicale che alterna pagine di Händel, Telemann, Torelli, Monteverdi, Pachelbel, a brani di musicisti d’oggi come Uri Caine, Daniele di Bonaventura, Richard Galliano (altro ospite in arrivo prossimamente a JazzAlguer) e dello stesso Fresu. Tutto esaurito già da diversi giorni, è stato infatti raggiunto in breve tempo il numero massimo di posti disponibili tramite i biglietti gratuiti (il concerto è a ingresso libero) prenotabili via mail all’indirizzo ticket@jazzalguer.it. L’appuntamento con Paolo Fresu sarà preceduto da un prologo istituzionale con la consegna della benemerenza civica a Luca Ortu,l’algherese resosi protagonista di un gesto eroico a Francavilla al Mare, in provincia di Chieti. Il 22 ottobre scorso ha tratto in salvo una signora che ha rischiato di rimanere inghiottita in un sottopasso allagato, sotto tre metri d’acqua, alla guida della sua auto. Un ragazzo della “Muralla” la parte più autentica del Centro Storico di Alghero, trapiantato in Abruzzo, che non dimentica le sue radici. Domenica sera Luca Ortu riceverà dalle mani del Sindaco di Alghero Mario Bruno la benemerenza civica alle 21,15, poco prima dell’inizio del concerto di Paolo Fresu. Sarà attorniato dalla sua famiglia e dai tanti amici che ha lasciato quando 18 anni fa ha deciso di trasferirsi.  La città lo ringrazia e i suoi amici della Muralla lo riabbracceranno in una serata davvero speciale.

Commenti