Comunicato stampa n. 20 del 08/02/2019 Trasferta abruzzese per il GSD Key Estate Porto Torres

TRASFERTA ABRUZZESE PER IL GSD KEY ESTATE PORTO TORRES

La squadra di coach Lamine Sene sarà di scena, domani, sul campo del Giulianova

Il GSD Key Estate Porto Torres giocherà domani, sabato 9 febbraio, sul campo di Alba Adriatica della DECO Group Amicacci Giulianova. La palla a due della gara, valevole per il terzo turno di ritorno della Serie A di basket in carrozzina, verrà alzata alle ore 15:00.

Dopo l’esito negativo e doloroso dei preliminari di Champions League, la Key Estate torna dunque in campo, per un impegno piuttosto ostico e contro il team che la precede immediatamente nella classifica del massimo campionato italiano, con due punti in più (12). Di contro, la DECO Group Amicacci, viaggia sulle ali dell’entusiasmo dell’accesso ai quarti di finale della più importante competizione europea, centrato una settimana fa.

Giulianova, allenata da coach Andrea Accorsi, ha in Galliano Marchionni il suo uomo più produttivo, con 126 punti totali segnati (15.75 di media), 3.88 assists a partita ed un totale di 130 di valutazione. Ma attenzione, in particolare, anche all’ex GSD Morteza Gharibloo ed all’atleta polacco Andrzej Macek.

La gara di andata, disputata lo scorso 21 novembre, segnò la prima sconfitta stagionale per la formazione allenata da coach Lamine Sene. La DECO Group si impose, al Palazzetto dello Sport “Alberto Mura” di Porto Torres, per 77-56, con le super prestazioni di Marchionni e Macek, autori, rispettivamente, di 25 e 21 punti, a cui si aggiunsero i 16 punti dello spagnolo Roberto Mena Perez.

“L’eliminazione dalle competizioni europee brucia – dichiara il presidente del GSD, Bruno Falchi – ma brucia ancora di più aver perso il bandolo della matassa di una squadra che aveva mostrato ben altre premesse. Siamo in difficoltà, è innegabile e non vogliamo nasconderci dietro un dito, ma siamo anche molto arrabbiati e abbiamo una grande voglia di dimostrare che non siamo così brutti come nelle ultime uscite. Sono sicuro che ci rialzeremo. A Giulianova – prosegue il n. 1 biancoblù – andremo ancora una volta limitati da qualche acciacco, ma venderemo cara la pelle, in attesa di recuperare tutti gli effettivi e ritrovare la forma migliore in vista del derby, che non sarà per nulla scontato, e delle finali di Coppa Italia, alle quali ci siamo qualificati con pieno merito”.

Commenti