ALGHERO (SS): FURTI IN CITTA’, CARABINIERI ARRESTANO I RESPONSABILI.

Pubblicità

DUE ARRESTI, UNA DENUNCIA A PIEDE LIBERO E OLTRE 2000 EURO DI MERCE RECUPERATA E RESTITUITA AL LEGITTIMO PROPRIETARIO: È QUESTO IL BILANCIO DELLE ATTIVITÀ DI POLIZIA GIUDIZIARIA SVOLTE DAI CARABINIERI DI ALGHERO NEGLI ULTIMI DUE GIORNI. L’IMPEGNO DIUTURNO DELL’ARMA NELLA RIVIERA DEL CORALLO PROSEGUE SENZA SOSTA, SOPRATTUTTO IN RISPOSTA AI RECENTI FURTI PERPETRATI IN ALGHERO E RELATIVE FRAZIONI DELLE SCORSE SETTIMANE. SI È TRATTATO DI UN LAVORO ACCURATO: RACCOLTA DI DENUNCE E TESTIMONIANZE, ANALISI DI MOVIMENTI, VISIONE DI MOLTEPLICI FILMATI DI SISTEMI DI VIDEOSORVEGLIANZA, ANCHE PRIVATI, COL PRECISO SCOPO DI INDIVIDUARE I RESPONSABILI DI RECENTI FURTI PERPETRATI AI DANNI DI ABITAZIONI PRIVATE E DI ESERCIZI COMMERCIALI DEL TERRITORIO. IL PRIMO ARRESTO HA RIGUARDATO UN UOMO DI 50 ANNI, COLPITO DA ORDINANZA DI CUSTODIA CAUTELARE EMESSO DAL TRIBUNALE DI SASSARI: È RITENUTO RESPONSABILE DI UN FURTO AI DANNI DI UN’ABITAZIONE PRIVATA NELL’AGRO DI ALGHERO. NELLA CIRCOSTANZA LA REFURTIVA, CONSISTENTE IN MOLTEPLICI ATTREZZI DA LAVORO, È STATA RINVENUTA A SEGUITO DI PERQUISIZIONE E SUCCESSIVAMENTE RESTITUITA AL LEGITTIMO PROPRIETARIO: VALORE COMPLESSIVO DEL DANNO STIMATO IN 2000 EURO. L’UOMO È STATO QUINDI COLPITO DA UN PROVVEDIMENTO CHE, ESEGUITO NELLA GIORNATA DI IERI, È RIEPILOGATIVO DI TUTTE LE RISULTANZE INVESTIGATIVE OPERATE DALLA STAZIONE CARABINIERI DI SANTA MARIA LA PALMA, IL CUI TERRITORIO SI ESTENDE IN TUTTO L’AREA NORD EST DELLA CITTÀ. IL SECONDO ARRESTO È STATO SVOLTO IN FLAGRANZA DI REATO NEI CONFRONTI DI UN ALGHERESE DI 45 ANNI, SORPRESO DAI MILITARI DEL NUCLEO OPERATIVO E RADIOMOBILE DI ALGHERO ALL’ATTO DI COMPIERE UN FURTO ALL’INTERNO DI UN SUPERMERCATO DI QUESTO CENTRO CITTADINO. LA TEMPESTIVA SEGNALAZIONE DI UN CITTADINO HA CONSENTITO AI CARABINIERI DI RAGGIUNGERE IN BREVE TEMPO L’AREA ADIBITA A SPOGLIATOI DEL SUPERMERCATO, OVE L’UOMO SI ERA INTRODOTTO PER IMPOSSESSARSI DEGLI EFFETTI PERSONALI DEI DIPENDENTI. PROPRIO LA COMPLICITÀ DELLA CITTADINANZA HA CONSENTITO AI CARABINIERI DI SORPRENDERE L’UOMO NELLA FLAGRANZA DEL REATO DI FURTO. LO STESSO ERA STATO RECENTEMENTE DENUNCIATO DALLA STAZIONE CARABINIERI DI ALGHERO PER UN FURTO ANALOGO IN ALTRO ESERCIZIO COMMERCIALE: DECISIVE PER LA SUA IDENTIFICAZIONE LE DENUNCE DEI MALCAPITATI E I SISTEMI DI VIDEOSORVEGLIANZA DELLA ZONA.
ANCHE IN QUESTO CASO LA REFURTIVA È STATA RINVENUTA E RESTITUITA AL LEGITTIMO PROPRIETARIO.

Commenti
Pubblicità