Cisl fp Sassari:gravissime carenze di organico A.O.U. di Sassari – a rischio il rispetto dei livelli minimi di assistenza.

Sassari 02/07/2019,

si prende atto che a nulla sono valse le grida di allarme e la denuncia sugli organi di stampa da parte delle scriventi OO.SS. rispetto alla drammatica situazione che si è venuta a creare nell’Azienda Ospedaliero Universitaria di Sassari, in relazione alle gravissime e ormai croniche carenze di organico di tutti i ruoli e profili del personale che insistono su quasi tutte le strutture dell’Azienda.
Le dichiarazioni di intenti espresse dai vertici dell’Assessorato relative ad un finanziamento straordinario extra budget dedicato alle spese per il personale e ad un impegno concreto per assunzioni e scorrimento di graduatorie, non sono a tutt’oggi accompagnate da atti formali da parte della Regione che autorizzino ad avviare le chiamate che servirebbero a tamponare l’emergenza.
Vi è il rischio di un ulteriore drammatico aumento dei carichi di lavoro degli operatori in servizio, anche in funzione dell’inizio delle turnazioni delle ferie estive, con inevitabili conseguenze negative sulla qualità dell’assistenza ai pazienti.
I numeri del fabbisogno di personale e del mancato turn over sono impietosi, ricordiamo sinteticamente che:

  1. rispetto ad un piano triennale delle assunzioni che prevedeva il reclutamento di 123 di Operatori Socio Sanitari, conseguenti all’applicazione di standard nazionali, nessuna assunzione è stata portata a termine mentre registriamo una diminuzione di 30 unità OSS per dismissioni;
  2. gli infermieri, rispetto all’anno scorso, hanno visto diminuire il loro organico di circa 40 unità per dimissioni, pensionamenti e, cosa gravissima e inusuale rispetto al passato, mancata sostituzione del personale in maternità. Anche nel caso degli infermieri segnaliamo il mancato rispetto dell’adeguamento di 60 unità previsto nel piano triennale di assunzioni, mentre le procedure per l’assunzione di 12 nuove unità già deliberate sono inspiegabilmente bloccate;
  3. conclamata carenza di organico anche tra le Ostetriche e delibera per assunzione n. 8 operatori ugualmente bloccata.

Per completare il quadro ricordiamo che tra tutto il personale infermieristico impiegato in corsia, ben 100 unità hanno contratti a tempo determinato (i contratti in scadenza al 30 Giugno sono stati prorogati solo fino ad Ottobre).

gravissime carenze di organico A.O.U. di Sassari – a rischio il rispetto dei livelli minimi di assistenza.

1

Via Rockfeller (SS) 3482802996 – fax 079210222 e-mail: fpsassari@sardegna.cgil.it

SASSARI

Via Tempio 16 (SS) 3478265218 – fax 0792859258 e-mail: cislfpsassari@gmail.com

SEGRETERIE TERRITORIALI SASSARI

Via Muroni (SS) 368580891 – fax 079230129 e-mail: augustoogana@virgilio.it

Il budget a disposizione per le chiamate dei lavoratori interinali è ormai prosciugato e, nonostante la nostra contrarietà a questo tipologia di contratto, riteniamo che l’impiego temporaneo di questi lavoratori sia ugualmente importante in questa fase di drammatica emergenza.
Emergenza, non dimentichiamolo, dovuta anche alla chiusura del Policlinico Sassarese e il relativo aumento di prese in carico di prestazioni e pazienti da parte dei reparti dell’AOU.

Riportiamo infine le quotidianamente segnalazioni e proteste di lavoratori, che dopo aver sopportato carichi di lavoro pesantissimi durante tutto l’arco dell’anno, si accingono ad affrontare un estate con prospettive sempre più negative anche perché, in alcuni casi, si è in presenza di una velata ipotesi di sospensione delle ferie. Rappresentando questa preoccupazione dei lavoratori e, contestualmente, la convinzione che tutto quanto descritto andrà ad incidere inevitabilmente sulla qualità dell’assistenza sanitaria riservata alla popolazione del nostro Territorio, accompagniamo la predisposizione e invio della presente nota, con l’organizzazione dell’Assemblea Generale delle lavoratrici e dei lavoratori dell’AOU di Sassari , durante la quale proporremo la proclamazione dello stato di agitazione di tutto il personale del comparto, nonché l’adozione di ulteriori forme di protesta che dettaglieremo nei prossimi giorni nei contenuti, anche in funzione dell’evolversi della situazione complessiva fin qui descritta.

Fiduciosi di un cortese ed immediato riscontro, porgiamo distinti saluti.

FP CGIL CISL FP UIL FPL Antonio Canalis Antonio Monni Dario Cuccuru

Commenti