Sassari calcio Latte Dolce: Quattro chiacchiere con il team manager Lello Mela

Sassari Latte Dolce, si lavora per l’infrasettimanale

 QUATTRO CHIACCHIERE CON LELLO MELA 

Il team manager biancoceleste: «Stagione straordinaria, e non è finita. Una sola parola: andare»

Sassari, 16 aprile 2019

Il Sassari calcio Latte Dolce dopo 35 gare giocate e nella settimana di Pasqua si ferma a riposare? Nemmeno per sogno, anzi rilancia la posta e già nell’immediato post vittoria sull’Aprilia torna a lavorare sul campo: giovedì in trasferta (h 15,30) c’è la sfida alla Vis Artena, formazione da affrontare senza fronzoli né distrazioni, certamente alla portata ma da non sottovalutare come insegnano le basilari regole del calcio e la storia del campionato in corso.

Quello del successo sull’Aprilia, di certo, resterà un dolce ricordo nella mente dei protagonisti in campo, in panchina e sugli spalti. Una partita complicata e ruvida, che alla fine ha premiato la volontà e la durezza mentale di chi quei tre punti voleva prenderli, e non voleva mollarli. Vantaggio con un eurogol in  pieno Paolo Palmasstyle, risultato ribaltato, doppio rosso e squadre in 10, nuovo eurogol firmato dal classe 2000 Giovanni Piga e ciliegina sulla torta di Daniele Bianchi che scatena l’esultanza e dà benzina alla macchina che già riparte per il prossimo viaggio.

A tre giornate dalla fine della stagione regolare, con #3pagineancoradascrivere in questo campionato di serie D (girone G), tocca al team manager portafortuna del club Lello Mela, fedelissimo di mister Stefano Udassi al suo primo anno al Sassari calcio Latte Dolce, il compito di fare il punto della situazione nella settimana di allenamento post vittoria in trasferta sull’Aprilia e in vista del prossimo impegno di campionato, in trasferta, sul campo della Vis Artena:

«L’esultanza al gol di Daniele Bianchi? Grande. Come del resto quelle dedicate alle reti messe a segno da Paolo Plamas e dal classe 2000 Giovanni Piga. Siamo un gruppo che sa gioire compatto dei successi dei singoli che poi, conseguentemente, si trasformano in successi della squadra. È sempre stato così, sin dalle prime gare del pre campionato: ci siamo uniti sempre di più, abbiamo dato volti e nomi al progetto di una società che non ci ha mai fatto mancare il suo sostegno. Mister Stefano Udassi e lo staff tecnico hanno fatto da ulteriore collante. Viviamo un bel momento, abbiamo vissuto una grande stagione. Insomma esultare assieme a tutti e tutti assieme, festeggiare insieme a tutte le componenti di questo progetto biancoceleste, rappresenta il modo per condividere quanto di bello e di buono abbiamo vissuto e abbiamo fatto. Insieme. E non è ancora finita. Mancano tre gare alla fine della stagione regolare, la prossima in casa della Vis Artena, quella in casa contro l’Ostiamare e l’ultima stagionale sul campo del Trastervere. Dovremo affrontarle tutte con la massima concentrazione e determinazione possibile, perché il nostro obiettivo va al di là della semplice matematica: vogliamo regalarci il miglior piazzamento possibile e volgiamo ottenerlo giocando il nostro calcio, quello che passa dal lavoro settimanale, dalla prestazione offerta, dal sacrificio che viene ripagato in campo. I più giovani ed i più grandi remano tutti dalla stessa parte, si sono integrati alla perfezione e sanno cosa serve alla squadra: chi entra in campo dalla panchina sa di avere la chance per dare del suo meglio, chi sta in campo dall’inizio gioca con la voglia di fare del suo meglio. E così che funziona in questo spogliatoio. I ragazzi sono al lavoro già da ieri. Abbiamo un lavoro da portare a termine. Massimo rispetto per i nostri prossimi avversari, guai a sottovalutare un impegno, sarebbe quasi come rinnegare ciò in cui abbiamo sempre creduto e per cui abbiamo sudato in campo. Poche parole. Anzi una sola: andare..».

Commenti