comunicato Stampa – sit in Coordinamento precari autoconvocati della Sardegna Maracalagonis 29/07/2020 ore 11:00

SIT-IN IN OCCASIONE DELLA VISITA DELL’ON. ANNA ASCANI A MARACALAGONIS.

Il Coordinamento Precari Scuola Sardegna sarà presente domani 29 luglio a Maracalagonis in Piazza Giovanni XXIII alle ore 10.30 in occasione della visita in Sardegna della Vice-Ministra dell’istruzione Anna Ascani. In tale occasione si svolgerà un sit-in di protesta al quale parteciperà anche il Coordinamento Regionale dei Docenti di Musica e Strumento Musicale della Sardegna e l’Associazione “Modalità On Sardegna” composta anche da genitori .

Questa è solo l’ultima delle tante iniziative organizzate dal CNPS-Sardegna, da comitati di genitori e sindacati, per evidenziare le sperimentazioni sconclusionate e inefficaci, l’incompetenza e la superficialità della politica del Ministero che continua a dare risposte evasive e impraticabili alle esigenze della scuola.

Il Coordinamento Precari Scuola Sardegna intende mettere in evidenza la situazione della scuola in Sardegna e dei suoi 5000 docenti precari. Il problema del dimensionamento, che ha portato negli ultimi anni alla chiusura di centinaia di plessi oggi è più che mai evidente; è necessaria una norma che tenga conto delle reali peculiarità territoriali della Sardegna e non solo a causa dell’emergenza.

Ribadiamo il nostro no all’attuazione della Call Veloce che causerà la graduale sostituzione dei docenti precari Sardi con docenti provenienti da altre regioni d’Italia. I 5000 precari Sardi in questi anni non hanno avuto la possibilità di abilitarsi e specializzarsi e quindi partecipare ai concorsi precedenti.

Intanto la riapertura dell’anno scolastico si avvicina e permangono le criticità. Nessuno sa come far riaprire le scuole in sicurezza. Malgrado siano state emanante delle linee guida, impossibili da mettere in pratica, il Ministero si deresponsabilizza scaricando tutte le responsabilità operative e legali su Regioni, Enti Locali e Dirigenti Scolastici.

Nessuno conosce ancora la data dei concorsi al netto dei proclami della Ministra sui social. La verità è che nessun concorso si è mai concluso prima di 3 anni e quindi l’unico modo per garantire insegnanti stabilmente in cattedra a settembre è un concorso per titoli e servizio come affermano da tempo anche i sindacati insieme alle associazioni di precari.

Inoltre, in questi giorni scade l’iscrizione per i docenti alle Graduatorie Provinciali per le Supplenze (GPS) e contemporaneamente scadono le iscrizioni ai concorsi scuola. Si stima che le domande inviate al sistema raggiungeranno la cifra di 1 milione. Ad oggi il sistema informatico del Ministero è bloccato, si registrano migliaia di anomalie ed errori e l’impossibilità di concludere l’iscrizione. Il Ministero dimostra di non essere in grado di gestire le procedure che propone, non ci sa dire come riapriremo le scuole, non ci sa dire come garantirà insegnanti in cattedra a settembre. Ci sa solo parlare di banchi a rotelle.

La nuova tabella titoli per la valutazione dei punteggi delle supplenze, prodotta con ordinanza ministeriale e senza alcun passaggio in Parlamento contiene delle svalutazioni del punteggio dei precari storici. Dopo 15 anni di validità i titoli artistici, i master, i servizi atipici, non verranno più valutati in modo retroattivo. Questa formazione è costata ai precari denaro e tempo. Il fatto che non venga più valutata manderà in fondo alle graduatore centinaia di precari che potrebbero non riuscire a lavorare il prossimo anno. Il Ministero sta giocando con il lavoro e la vita di migliaia di madri e padri di famiglia.

Noi pensiamo che sia ora per la Sardegna il momento di pretendere di poter formare ed assumere il personale scolastico di cui ha bisogno senza importarlo da altre regioni, attraverso l’istituzione di Percorsi Abilitanti Regionali riservati a docenti che hanno prestato servizio in Sardegna. Su questa ed altre proposte stiamo lavorando dal , con una serie di proficui incontri con .

Coordinamento Precari Scuola Sardegna Maria Grazia Del Giudice tel. 3662011388 – Andrea Faedda tel. 3396356742

Commenti