Siamo al delirio. Strade bloccate, vie chiuse, traffico in tilt e cittadini condannati all’esaurimento nervoso quando devono spostarsi da un punto ad un altro della città.

Siamo a fine luglio, nel momento di maggior affluenza di turisti in città, ma ad Alghero si continuano ad aprire cantieri e a chiudere strade, senza neppure un minimo di logica, senza alcuna preventiva comunicazione e senza un’adeguata segnaletica che indichi la chiusura e percorsi alternativi. Stamattina chiusa anche via lido, nel cuore dell’estate e nel cuore della città che si affaccia al mare.La oramai cronica incapacità dei nostri amministratori di organizzare alcunché, unita alla loro inettitudine nel pianificare e programmare i lavori continua a creare enormi disagi, file interminabili e ingorghi spaventosi. Se a questo si aggiunge la totale deregulation del suolo pubblico e la conseguente sottrazione di parcheggi per le auto, si arriva alla situazione di profondo caos a cui vengono sottoposti algheresi e turisti che abbiano la necessità di muoversi in città. Conoci e il suo delfino alla mobilità si destino e pongano urgentemente rimedio al pasticcio che hanno creato. Se si può comprendere, infatti, la necessità di fare alcuni lavori, non è più tollerabile la mancanza di un minimo di capacità di pianificare gli interventi nei tempi e nei modi e la completa assenza di buon senso dei nostri amministratori.

Gabriella Esposito
Mario Bruno
Pietro Sartore
Raimondo Cacciotto
Ornella Piras
Valdo Di Nolfo
Beniamino Pirisi

Commenti
Pubblicità